SETTIMA ARTE

#SettimaArte. 7 parodie da non perdere, quando il cinema si muove tra il serio e il faceto…

Un vecchissimo detto sostiene che in modo ironico si può parlare di tutto anche delle cose più serie e pesanti della nostra esistenza. E io aggiungo che, ogni tanto, guardare il lato ironico delle cose è solamente un bene, per noi, per chi ci circonda e per avere una prospettiva da un punto di vista differente e nuovo.

A quanto sembra non sono la sola a pensarla così, visto che nel mondo della Settima Arte, soprattutto negli ultimi anni, stanno proliferando le parodie più disparate. Film divertenti, comici, ironici, satirici e, a volto, molto veritieri, che rileggono in chiave divertente altri film, stralci di storia importante, leggende e quant’altro. Ci sono registi che hanno prodotto movies notevoli, a volte anche migliori degli originali e in questo divertissement ci si sono cimentati anche nomi altisonanti quali Mel Brooks, già famosissimo per la sua filmografia vasta e di cui alcune pellicole sono diventate addirittura cult movies, vedi Frankenstein junior (che è, a mio parere, una delle parodie che merita il podio se si trattasse di una competizione). Di Mel Brooks, però, oggi presento un altra parodia altrettanto divertente e ben fatta, la prima delle 7 parodie che voglio elencare in questo post.

Sto parlando di Robin Hood, un uomo in calzamaglia (1993, durata: 1h e 44m) che rilegge in chiave demenziale la celebre leggenda del ladro che rubava ai ricchi per dare ai poveri e che riusciva a sconfiggere coloro che vessavano il popolo in assenza di Re Giovanni.

E adesso, prima di salutarvi e darvi appuntamento alla mia prossima idea, ecco le altre 6 parodie che ho selezionato e che penso meritino di essere viste…

Un ragazzo veramente speciale (1996, durata: 1h e 29m, regia: Paris Barclay). Parodia dei film violenti metropolitani molto in voga nei primi anni ’90 de 1900, un ragazzo si trasferisce a sud di Los Angeles ed entra nella gang di suo cugino.

Epic movie (2007, durata: 1h e 25m, regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer). Quattro orfani (non proprio giovanissimi) visitano una fabbrica magica di cioccolato, dove un guardaroba incantato li spedisce a Gharnia.

3ciento – Chi l’ha duro… la vince (2008, durata: 1h e 23m, regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer). Ispirata alla battaglia delle Termopili questa narra le gesta di Re Leonida che parte in battaglia con il suo esercito di spartani a suon di canzoni.

Mordimi (2010, durata: 1h e 22m, regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer). Parodia comicissima dei film/libri dedicati ai vampiri, che hanno lasciato un segno nella cultura giovanile pop, una liceale divisa tra due prestanti giovanotti che nascondono la loro natura soprannaturale.

Ghost movie (2013, durata: 1h e 22m, regia: Michael Tiddes). Divertentissima parodia del famoso film Paranormal Activity dove il protagonista Malcolm comincia ad avere seri problemi a convivere con la sua fidanzata nel momento in cui lei comincia a essere posseduta da un’entità malvagia.

The ridiculous 6 (2015, durata: 2h, regia: Frank Coraci). Parodia dei classici western dove il protagonista Tommy Lama Bianca Stockburn attraversa il selvaggio west, insieme a cinque fratelli di cui ignorava l’esistenza, per salvare il padre fuorilegge che è stato rapito.