Il salotto di Ceci Simo. Speciale Natale. Due storie di sentimenti e rinascita che fanno vedere anche un altro aspetto del Natale

logo_salotto_natale

E oggi per Il salotto di Ceci Simo Speciale Natale due nuovi consigli di lettura natalizi. Due libri, o meglio due ebook, dove la forza della magia del Natale accompagna il lettore insieme ai protagonisti. Personaggi che ritrovano loro stessi e il senso della vita. Attraverso i ricordi dolorosi che li prendono per mano e li portano a una vera e propria catarsi. Una sorta di rinascita della speranza come da migliore tradizione natalizia.
Sto parlando di Un Natale inaspettato di Irene Pistolato uscito per i tipi della Butterfly edizioni il 22 novembre.
E il secondo libro, meno recente, infatti è del 2015, è di Silvana Sanna e si intitola Sarà un bellissimo Natale.
Due storie di sentimenti e rinascita che fanno vedere anche un altro aspetto del Natale, non quello degli alberi illuminati, delle canzoncine melense, ma quello dei ricordi dolorosi. Delle scoperte sconvolgenti e della presa di coscienza di tutto ciò che a volte cerchiamo di celare nel profondo della nostra anima.
E anche questa volta lascerò che siano i libri stessi a presentarsi.

un-natale-inaspettato-irene-pistolatoUN NATALE INASPETTATO di Irene Pistolato
Sinossi:
Quello di Alberto potrebbe essere l’ultimo Natale, così, incredulo e sotto shock dopo la telefonata del suo medico, decide di trascorrere le feste con la sua famiglia. Non è stato un figlio e un fratello perfetto, si è allontanato da casa a soli vent’anni, desideroso di libertà e di lasciarsi il passato alle spalle. Ha visto andarsene il padre quando era ancora un adolescente, senza una spiegazione, sconvolgendo la loro vita. Alberto ora vuole rimediare alla sua assenza, desidera lasciare un bel ricordo di sé alle sue donne. L’incontro casuale con Viola, vicina di casa di sua madre da sempre, scombussola tutti i suoi piani. In un impeto di rabbia le chiede di cercare informazioni su suo padre, essendo lei una poliziotta e avendo i mezzi giusti a disposizione. Alberto è deciso a sistemare ogni cosa prima di andarsene e vuole a ogni costo ritrovare l’uomo per chiedergli il motivo del suo abbandono. Viola parte con lui per questo viaggio non programmato in giro per mezza Italia dove Alberto riscoprirà se stesso, la voglia di vivere e il desiderio di amare.
Estratto:

pisolato

sannacopSARÀ UN BELLISSIMO NATALE di Silvana Sanna
Sinossi:
Che cosa era successo durante il Natale di tanti anni prima nel “Covo dei pirati”, la stravagante casa tra gli ulivi dove Lilian trascorreva tutti i periodi liberi dalla scuola? Di certo qualcosa di molto grave se la ragazza aveva tagliato i ponti con la famiglia di origine del padre, qualcosa che aveva avuto il potere di condizionare la sua esistenza e il cui ricordo ancora la fa soffrire.
Lo scoprire in modo fortuito che il “Covo dei pirati” è in vendita perché i proprietari hanno seri problemi economici, fa riemergere nella donna un desiderio di rivalsa mai sopito e Lilian coglie la palla al balzo per riuscire a soddisfarlo, senza riflettere che spesso i ricordi, specie quelli spiacevoli alimentati dal rancore, restano cristallizzati dentro di noi, legati a un passato che non esiste più. Perché le situazioni mutano nel tempo e cambiano le persone, e muta il modo di vedere e di giudicare gli avvenimenti, così che le cose, col trascorrere degli anni, risultano ben diverse da come uno se le era immaginate, mentre le proprie colpe, quelle del passato e quelle più recenti e volutamente ignorate, sono forse più gravi delle colpe altrui…
Un lungo racconto, quasi un romanzo, che profuma di Natale, dove una realtà inaspettata ha il potere di sconvolgere il piccolo mondo di una donna che aveva fatto dell’egoismo e della “chiusura” la propria filosofia di vita.

Prima di lasciarvi alla lettura di questi romanzi vi ricordo che entrambi sono disponibili su Amazon. E vi do appuntamento al mio prossime segnalazioni di lettura.

Il salotto di Ceci Simo. Speciale Natale. Natale di rinascita tra speranza e amori profondi.

logo_salotto_natale

Ed eccoci di nuovo ne Il salotto di Ceci Simo Speciale Natale per due nuovi consigli di lettura natalizi. Anche oggi due belle novità natalizie una uscita da pochissimo tempo e l’altra di imminente uscita. Ancora due libri sul Natale, sull’amore, sulla speranza, sulla rinascita. Questa volta però si parla di amori nati e rinati dopo il dolore, dopo la sofferenza, forgiati nella sofferenza stessa. Amori in un certo qual modo salvifici. Il tutto sempre immerso e forse aiutato proprio dall’atmosfera magica del Natale.
Il primo libro che vi presento oggi è La cena della vigilia, se vuoi parlare usa la mia voce di Angela Parise uscito il 21 novembre solo in formato ebook. Che si propone al pubblico con un romanzo importante, che ci racconta una tematica delicata, quella della malattia. Ma già conosciuta al pubblico per diverse pubblicazioni precedenti, tra cui Un biglietto di sola andata per Berlino.
Per il secondo libro, in uscita il 30 novembre sia in formato ebook che in formato cartaceo, Cinzia La Commare, già conosciuta al pubblico per la sua trilogia il suo Ad un bivio tra te e me, ci propone uno spin-off proprio dalla trilogia, dal titolo Quel primo Natale tra me e te.
Due romanzi di sentimenti, nati dalla penna di due scrittrici dalle cifre stilistiche già apprezzate dai lettori. Due modi di vedere il periodo natalizio. Due modi di vedere l’amore e la rinascita dopo la sofferenza.
E anche questa volta lascerò che siano i libri stessi a presentarsi.

cop_pariseLA CENA DELLA VIGILIA, SE VUOI PARLARE USA LA MIA VOCE di Angela Parise
Sinossi:
In una Acqui sommersa nella neve e nell’atmosfera del Natale, ha inizio la più drammatica delle storie: mentre una tavola imbandita segna l’inizio delle feste, Luana viene colpita da un ictus. Un aneurisma cerebrale si è rotto levandola dalla sua normalità: sarà il marito Piero che nel corso delle settimane e dei mesi la aiuterà a rimettersi in piedi e a cercare nuovamente una normalità.
Sì.
Ma a che prezzo?
Luana è rimasta paralizzata, una grave afasia le ha levato l’uso della parola e della comunicazione e tutto sembra perso.
O forse no…
L’amore salvifico, un ambizioso progetto editoriale e la voglia di farcela porteranno proprio Luana nella sua particolare condizione a desiderare ardentemente di scrivere un libro con la storia della sua vita, del suo amore per Piero, di tutto quello che è stato, che è e che sarà.
Estratto:
Si sentì quasi impacciato quasi fosse il loro primo appuntamento: da allora erano passati diversi anni e loro erano molto cambiati ma ciò che era rimasto pressoché intatto era lo stato di agitazione che prendeva possesso di Piero quando doveva dire qualcosa di molto importante.
Luana lo guardò amorevole spingendolo a proseguire il suo particolare augurio.
“So che te l’ho già detto un milione di volte ma oggi sento nuovamente il bisogno di ricordartelo: saranno le luci sui terrazzi, sarà la neve; sarà quello che vuoi. So solo che ho voglia di stringerti forte le mani e ricordarti che ti amo; che non mi interessano gli impedimenti che questa malattia ti ha portato; non mi interessa se non ci sei più tu ai fornelli; non mi interessa se puoi farmi o no la paternale. L’unica cosa che veramente mi sta a cuore è che tu stia bene e che tu sia serena. E per l’ennesima volta vorrei che non ti sentissi fuori dal mondo: tu ne sei parte integrante perché sei parte integrante della mia vita… e non avere ansia se non potrai urlare le tue cose in faccia a quella gente che non ti comprenderà; se non potrai spiegar loro la vera essenza dei tuoi sentimenti: io ci sarò e ti farò da guida. Non pensare di avere un limite e se vuoi parlare, usa la mia voce.”

coverlacommareQUEL PRIMO NATALE TRA ME E TE di Cinzia La Commare
Sinossi:
Le diverse sfumature del Natale…
Il Natale non è solo canzoncine tintinnanti, città colorate dalle luminarie e alberi da addobbare. Il Natale è per Peter l’amaro ricordo di un passato che non vuole lasciarlo andare, o che tenta di trattenere perché è l’unica cosa che pensa di avere.
È l’emozione di un bambino, Giulio, che aspetta la prima nevicata dietro alla finestra di una casa scaldata dal camino, tra le braccia di una mamma che ha combattuto per l’amore che ha costruito. È un padre, Antoine, che indossa il costume da Babbo Natale per regalare a suo figlio la serenità che lui stesso non ha avuto.

È una nuova vita che sta per nascere e l’albore di un nuovo amore che aspetta solo di essere riconosciuto.

Prima di lasciarvi alla lettura di questi romanzi vi ricordo che entrambi sono disponibili su Amazon gratuitamente con la formula Kindle Unlimited.
E vi do appuntamento al mio prossime segnalazioni di lettura.

Il salotto di Ceci Simo. Speciale Natale. Quando l’amore arriva a Natale.

logo_salotto_natale

E siamo arrivati al nuovo appuntamento con Il salotto di Ceci Simo Speciale Natale. Anche oggi per il mio consiglio di lettura vi propongo due belle novità natalizie uscite da pochissimo tempo. Ancora due libri permeati di atmosfera natalizia e magica come magica è la festa del Natale. Ma anche di speranza, emozione che va a braccetto con questa meravigliosa festa. Di voglia di ricominciare, di tornare ad amare e anche di un pizzico di mistero. Insomma la mia scelta è caduta ancora una volta su due libri che danno spazio all’amore e ai sentimenti. Perché a Natale l’amore e i sentimenti non possono essere lasciati fuori dalla porta, magari sotto la neve al freddo.
Il primo libro è Un secondo, primo Natale di Silvia Devitofrancesco uscito il 3 novembre (disponibile sia in formato ebook che cartaceo). Che si propone al pubblico con una commedia romantica dopo essersi fatta conoscere con il romanzo storico-sentimentale Lo specchio del tempo.
Mentre il secondo, uscito il 12 novembre, di Giulia Amaranto è Il tuo amore è il mio Natale (disponibile solo in formato ebook). Che ha al suo attivo diversi romanzi tra cui l’ultimissimo, in ordine di tempo, È così strano amarti.
Insomma due cifre stilistiche già conosciute e apprezzate dai lettori.
E come sempre lascerò che siano i libri stessi a presentarsi. Proponendovi due piccoli estratti e le relative sinossi.

cover_devitofrancescoUN SECONDO, PRIMO NATALE di Silvia Devitofrancesco
Sinossi:
Da quando il suo fidanzato Bruce l’ha tradita con la sua migliore amica Shelly proprio la sera del 24 dicembre, Apple Horn odia il Natale con tutta se stessa. E se un aitante uomo con un ridicolo cappello da elfo sulla testa bussasse alla sua porta? Steve, fondatore del servizio gratuito “Secondo, primo Natale” ha una missione da compiere: trasformare la gelida fanciulla in una Christmas Lover Doc, step by step. Tra iniziali perplessità, abeti da addobbare, batticuore e paure da vincere riuscirà la diffidente Apple a fidarsi dell’intrigante Steve? E il loro sarà destinato a restare solo un rapporto puramente formale?
Estratto:
«Io voglio essere il primo ad augurarti un magico Natale, uno splendido anno nuovo, un tenero san Valentino, una divertente estate. Voglio baciarti sotto il vischio e guardarti intensamente negli occhi mentre celebro il mio amore per te. Ogni giorno. Per tutte le ricorrenze che verranno. Io ti amo, Apple.»

cover_il-tuo-amore-e-il-mio-nataleIL TUO AMORE È IL MIO NATALE di Giulia Amaranto
Sinossi:
“Greta, vorrei baciarti ma non ce la faccio”: è questo il contenuto del biglietto che Greta ha trovato nella tasca del cappotto. L’autore, però, è sconosciuto.
Greta è una studentessa fuori sede. Nel periodo di Natale, per potersi fare qualche regalo e dimenticare la solitudine, decide di trovarsi un lavoro. Viene assunta come babysitter da Enea, chef di un piccolo ristorante, che sembra avere addosso l’odore del freddo. Greta ne è subito attratta e si affeziona anche a sua figlia, la piccola Viola, colpita da un disturbo alimentare dopo un trauma che però Greta non conosce.
Nella sua vita entra però anche un altro ragazzo, Leonardo, dal carattere allegro e spensierato.
Quando trova il biglietto d’amore nel suo cappotto, cominciano gli interrogativi: chi è l’autore di quella dichiarazione, tra il misterioso Enea e l’irresistibile Leonardo?
Una cosa è certa: il suo Natale non sarà più lo stesso…
Estratto:
Questo momento è così assurdo da sembrare surreale… Io e lui in auto, sotto la pioggia, senza dirci una parola, con questa musica che fa pensare alla foresta pluviale e allo spazio. Chissà cosa gli sta passando per la testa. Sì, la pioggia è molto forte, ma certo non gli impedisce di mettere in moto l’auto e tornarsene a casa. Deve esserci qualcos’altro, qualcosa che lo turba. Restiamo lì ad ascoltare la musica per una ventina di minuti. Sono tesa, perché lui è accanto a me e ignoro cosa stia pensando, ma riesco anche a comprendere la bellezza struggente di questa musica. Vorrei chiedergli di chi è, ma non voglio interrompere questo momento che stiamo condividendo. La pioggia si è calmata. Enea spegne l’autoradio.
– Buonanotte, Greta. Grazie per non avermi fatto domande.

Prima di lasciarvi alla lettura di questi dolcissimi romanzi natalizi vi ricordo che entrambi sono disponibili su Amazon gratuitamente con la formula Kindle Unlimited.
E vi do appuntamento al mio prossimo consiglio di lettura.

Il salotto di Ceci Simo. Speciale Natale. Due novità che più natalizie non si può

logo_salotto_natale

Ed eccoci arrivati al primo appuntamento con Il salotto di Ceci Simo Speciale Natale. E, come già anticipato nel mio articolo precedente, voglio partire subito con un consiglio di lettura. Due novità natalizie di imminente uscita in formato ebook. Due libri che più natalizi non si può. Due libri che racchiudono l’atmosfera della festa più magica dell’anno. E danno tanto spazio all’amore e ai sentimenti. Sto parlando di Cercasi fidanzato per Natale di Eleonora Mandese in uscita il 25 novembre e La Rosa di Natale di Carragh Sheridan in uscita il 1° dicembre.
Due autrici già conosciute e apprezzate dai lettori.
Eleonora Mandese ha conquistato il suo pubblico con il frizzante In fuorigioco per te di recente pubblicazione per i tipi della Butterfly edizioni.
Mentre Carragh Sheridan ha al suo attivo diversi piccoli racconti romantici della collana Short Love Tales, di cui è curatrice e di cui si possono trovare informazioni sul suo sito CarraghSheridan.
Ma lascerò che siano i libri stessi a parlare, invece di spiegarveli io. Anticipando una breve sinossi e un estratto di entrambi.

mandese_copCERCASI FIDANZATO PER NATALE di Eleonora Mandese
https://facebook.com/eleonoramande/
Sinossi:
Elizabeth Baker non crede nella fortuna. Come potrebbe?
La sua vita è un puzzle incompleto di rimpianti, lavoro insoddisfacente e singletudine acuta. Tra serate in compagnia di una bottiglia di vino e risvegli in una redazione giornalistica gremita di donne in menopausa, la sua unica ancora di salvezza ha due occhi blu ed è il direttore del giornale per cui lavora: Paul Grey.
Il solo suono del suo nome è sufficiente per far perdere i sensi a qualsiasi essere umano provvisto di ormoni.
Peccato che Eli non sappia che qualcuno la sta osservando da molto, troppo tempo ed è disposto a fare qualsiasi cosa per renderla felice.
Cosa succede se una fantasma pasticciona si intromette nella sua vita promettendole di esaudire qualunque suo desiderio?
Eli è nel panico, sa perfettamente che tutto questo non può essere reale: ma se proprio dovesse esprimere un desiderio, un fidanzato perfetto è tutto ciò che vorrebbe per Natale…
Estratto:
Sono le dieci e oggi, dopo circa quattro anni, mi godo la prima mattina infrasettimanale senza lavoro.
Non sento battere freneticamente sui tasti del laptop a causa di tante mani operative sul bancone, non mi domando se la dieta Dukan sia più efficace del contacalorie giornaliero.
Oggi, semplicemente, non me ne frega proprio niente. Aspiro una lunga boccata d’aria e mi fermo per un attimo ad osservare la neve scendere dal cielo.
Quando è stata l’ultima volta che mi sono fermata per osservare qualcosa? Quando è stata l’ultima volta che ho pensato valesse la pena osservare qualcosa?
Sorrido e contemplo un fiocco di neve oscillare nell’aria e perdersi in una pozzanghera in prossimità del marciapiede.
Posso considerare questa giornata semplicemente come un nuovo inizio.
Un nuovo giorno lontano il più possibile dal passato.

cop_rosa_nataleLA ROSA DI NATALE di Carragh Sheridan
La Rosa di Natale
Sinossi:
Siamo alla fine di novembre. Constance Chevalier è una chef stellata che, per amore di Kevin, ha lasciato Parigi e si è trasferita a Londra. Un piccolo prezzo che Constance paga volentieri. Ma dopo nemmeno un anno di convivenza Constance si ritrova senza casa, senza lavoro e senza fidanzato.
Charles Bradbury è un lord che vive alle porte di Londra. Vedovo con una figlia di otto anni e sta cercando proprio una nuova cuoca. Si tratta di un lavoro temporaneo. Lui e la figlia hanno in programma di trasferirsi con l’inizio del nuovo anno. E per una serie di coincidenze. Ma neanche tanto. Constance riesce a ottenere il lavoro.
Così lascia l’appartamento della sua migliore amica, che le ha dato ospitalità. E si trasferisce in casa Bradbury. Convinta di doverci rimanere per poco tempo. E di doversi occupare e preoccupare solamente del suo lavoro. Ma le cose non sempre vanno come ci si aspetta… così tra maggiordomi freddi come iceberg. Governanti che assomigliano a Crudelia Demon e cameriere pettegole. Una dolcissima bambina. E un datore di lavoro che, in quanto a fascino, non passa di sicuro inosservato. Constance si troverà a fare il conto alla rovescia perché il suo contratto scada… o forse no?
Estratto:
Charles Bradbury percepiva il calore del corpo di lei, forse troppo vicino per le convenzioni sociali a cui era abituato. Ma in quel momento non era riuscito a reprimere l’istinto di avvicinarsi. Di assaporare il profumo della sua pelle e dei suoi capelli mischiato a quello dei dolci che aveva preparato. Il suo istinto stava reclamando di andare oltre. Di toccarla. Anche solo di sfiorarla. Ma l’uomo sapeva che doveva accontentarsi solo di percepire il suo corpo e il suo calore. Sarebbe stato estremamente inappropriato avere un qualsiasi contatto fisico con miss Chevalier. Oltre che forse non gradito da parte di lei.
«Mi piacerebbe conoscerla» disse con voce impercettibile, cercando di concentrarsi, con difficoltà, sul difficile tentativo di mantenere le distanze.
«Cosa?» chiese lei altrettanto piano avendo perso il filo del discorso.
«La leggenda» sussurrò lui.

Mentre attendiamo l’uscita di queste due chicche della letteratura romantica e natalizia io vi ricordo che se volete scrivere a Il salotto di Ceci Simo potete farlo all’indirizzo: ilsalottodicecisimo@gmail.com mettendo come oggetto: Salotto.

E vi do appuntamento al prossimo articolo natalizio che arriverà presto.